giovedì 19 aprile 2018

Recensione "È come... un gioco!" di La Spiga Edizioni

Oggi vi presento un testo adozionale per il triennio che mi ha colpito molto: È come... un gioco! della casa editrice La Spiga. Si tratta di un corso che mi è piaciuto particolarmente e cercherò di evidenziare quelli che secondo me sono i punti di forza che lo distinguono da tanti altri testi.

Innanzitutto, il testo è sempre molto inclusivo: sono presenti attività di vario genere che vanno a stimolare tutti i tipi di intelligenza dei bambini. Ad esempio, il metodo proposto per la letto-scrittura, fonematico e fonosillabico, è molto particolare: ogni lettera è associata a un personaggio che ha non solo il nome che inizia per quella lettera ma anche la forma che ne ricorda il grafema. Si tratta di un metodo che io avevo utilizzato con successo con un bambino con disabilità che faticava a memorizzare i suoni: non avete idea della mia felicità nel vederlo realizzato molto simile! Altra caratteristica inclusiva è la scelta di associare a ogni vocale e sillaba formata con quella vocale un colore, questo colore è sempre lo stesso e  in tutto e nelle prime letture in stampato maiuscolo serve a evidenziare le sillabe conosciute. Metodo e Letture, inoltre, non sono pensati come un testo successivo all'altro, ma le prime letture possono essere affrontate molto presto, perché legate ai personaggi del Metodo. Piccoli laboratori di scrittura e prove di realtà appaiono qua e là tra le letture. Sempre in prima, la matematica viene proposta in un testo a parte, in cui pagine di spiegazione si alternano a pagine di esercitazioni: è un volumetto molto ricco, di ben 156 pagine! Storia, Geografia e Scienze si trovano in un mini sussidiario, con pagine di esercitazioni al termine di ogni argomento. Sempre in prima, bellissimi i tre allegati: per ogni bambino un quaderno dei lapbook, per consolidare alcuni apprendimenti in modo pratico, "Fare e disfare" un quaderno tutto da ritagliare, per allenare la motricità e imparare in modo ludico. Grazie a questo quaderno si risparmiano moltissime fotocopie: ci sono le lettere da assemblare, sequenze di storie da riorganizzare, storie da inventare a partire da immagini, parole da ritagliare e tombole per giocare. Infine, un quaderno del corsivo così come dovrebbe essere: finalmente in formato A5, le "Letterine trasformine" permettono di allenarsi su un quaderno della dimensione adatta per i bambini.

Voglio dirvi qualcosa anche dei volumi successivi. In classe seconda la struttura si ripete in modo simile: troviamo Letture, Matematica, il mini sussidiario, sempre con pagine di esercitazioni al termine di ogni argomento (il che limita il numero dei volumi, in quanto gli esercizi non sono a parte come spesso accade). Nel Laboratorio di Italiano troviamo sia la grammatica che pagine di lessico, comprensione e produzione; le pagine di verifica sono in un font adatto per la dislessia.
In terza, si aggiunge un quaderno con le verifiche di livello delle discipline di studio e di matematica, utili come esercitazioni o ripasso e un bell'atlante multidisciplinare con disegni, fotografie, curiosità sugli argomenti affrontati (rarissimo trovarlo allegato al libro di terza: mi ha colpito positivamente). In Matematica di terza, le verifiche di fine argomento sono sempre presentate in due livelli di complessità e chiude il testo una sezione di matematica facilitata; inoltre sono presenti sempre mappe concettuali. Lo stesso nel sussidiario: mappe per il ripasso, ma anche laboratori operativi, compiti di realtà... insomma, molte attività diversificate. 

Non ho visionato i materiali per i docenti, ma dalla descrizione la guida allegata al volume di prima sembra molto interessante (giochi fonologici, dettati reciprochi, autodettati, domande per dialogare sui libri, animazioni alla lettura). Ovviamente online libro liquido, espansioni ricche di materiali per BES, video, simulazioni Invalsi e tanto altro. Personalmente, mi sento di consigliare di prendere seriamente in considerazione questo testo!

domenica 15 aprile 2018

Recensione "Punto in alto" parascolastica di Tredieci

Vi presento Punto in alto, novità di parascolastica della Casa Editrice Tredieci.
Che dire... i testi di questa casa editrice mi piacciono sempre molto per la chiarezza espositiva e soprattutto grafica; infatti, i disegni sono in bianco e nero, con la sola linea di contorno e senza campitura, cosa che rende le pagine particolarmente adatte ad essere fotocopiabili all'occorrenza, oltre ad essere illustrazioni piacevoli e adatte per essere colorate direttamente dai bambini. Il carattere utilizzato è ad alta leggibilità e molto piacevole.
Entrando nel dettaglio, provo a raccontarvi come sono questi quaderni operativi.

domenica 8 aprile 2018

Recensione delle novità adozionali 2018 di Lisciani

Anche quest'anno la casa editrice Lisciani si conferma in prima linea per quanto riguarda la didattica per competenze. Dopo aver prodotto, nel 2017, una bellissima serie che avevo recensito qui, per il prossimo anno scolastico prosegue l'impegno di proporre agli insegnanti testi sempre più ricchi e aggiornati alle ultime novità ministeriali. Parliamo di didattica per competenze, proposta sotto forma di numerosissimi compiti di realtà e autobiografie cognitive presenti in tutti i volumi: non si tratta di compiti autentici fini a se stessi, ma di prove che al termine di ogni argomento affrontato permettono di mettere in pratica subito conoscenze e abilità appena apprese. Direi che è questa la caratteristica che più mi ha colpito, insieme alla scelta di realizzare testi quanto più inclusivi: nella dotazione multimediale sono presenti libro digitale, libro liquido e oltretesto, ma l'edizione cartacea è uguale per tutti; non ci sono volumetti semplificati a parte, ma schemi, riassunti, pagine di didattica facilitata alla portata di tutti nel testo base. Si tratta di una scelta, a mio parere, molto inclusiva perché non evidenzia le differenze, permettendo a ciascuno di usufruire del libro di testo come ne ha bisogno. Ovviamente per l'insegnante non manca un kit Inclusione di cui vi parlerò in fondo alla recensione.
Ma veniamo al dettaglio delle collane proposte.

martedì 3 aprile 2018

Recensione "L'azione didattica come prevenzione dell'esclusione" di De Angelis (FrancoAngeli)

A partire da oggi sul blog sarà presente una nuova rubrica di recensioni, questa volta di saggistica e manualistica per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti. Avevo già recensito alcuni saggi editi dal Centro di Formazione Lisciani (che trovate qui, qui e qui), ma d'ora in poi le recensioni di questo tipo si intensificheranno.

L'autrice, Barbara De Angelis, è docente di Pedagogia e Didattica Speciale presso l'Università degli Studi di Roma Tre.



Obiettivo del volume è parlare di inclusione come prevenzione dell'esclusione che può avvenire nei confronti delle persone con bisogni speciali di qualsiasi tipologia (di educazione, linguistica, tecnologica, di identità, di visibilità, di scaffolding). L'azione didattica che quotidianamente mettiamo in atto nelle nostre classi può davvero fare la differenza attraverso una serie di strategie e tecniche che garantiscono la buona riuscita di attività inclusive.

lunedì 26 marzo 2018

Recensione "Parole preziose", sussidiario dei linguaggi di Tredieci

Parole preziose
di P. Furlan, C. Santarossa, E. Soldan e P. Soldati è il nuovo sussidiario dei linguaggi per le classi quarte e quinte di scuola primaria, edito dalla Casa Editrice Tredieci.

Si tratta di una casa editrice che a me piace molto, adoro le guide e i quaderni operativi semplici e schematici, dalla grafica pulita, ma allo stesso tempo ricchi di materiale.
Questo testo ha attratto la mia attenzione per alcune caratteristiche che ora vi espongo.

Sussidiario dei linguaggi
Ho molto apprezzato: il riferimento alla stagionalità, con testi in prosa e poesia, tema di solito abbandonato dopo la classe terza; la presenza di mappe riassuntive sulle tipologie testuali; rubriche su comprensione, riflessione, scrittura, lessico, uso della lingua.
Molto interessante il capitoletto "Alla scoperta delle competenze europee", dedicato alle otto competenze chiave: ad esempio, la competenza matematica su cui si riflette a partire da un testo di A. Cerasoli e la fondamentale competenza "imparare ad imparare", spunto per attività metacognitive.

giovedì 22 marzo 2018

Segnalazione App "Gli Antiruggine" di Raffaello digitale

Oggi desidero segnalare a tutti, insegnanti e soprattutto genitori, una risorsa che mi pare molto utile: Gli Antiruggine. Si tratta di una collana di cinque applicazioni disponibili su Play StoreiTunes e Amazon Apps che, come dice il nome, si propongono per il ripasso delle discipline scolastiche.
Ho potuto visionare la app della classe terza di scuola primaria e me ne sono letteralmente innamorata! Immediata, simpatica, semplice ma non semplicistica, si adatta al ripasso delle principali materie scolastiche (Italiano, Matematica, Storia, Geografia, Scienze, Inglese) seguendo il programma di norma svolto nella classe corrispondente. Inoltre, è possibile controllare le proprie competenze registrando il proprio punteggio e programmando le notifiche che aiutano a stabilire una pianificazione delle attività.
Tutto questo alla modica cifra di 4,49 euro per la app contenente le materie di un intero anno scolastico; la nota positiva è che gli argomenti sono veramente tanti e le attività più di 600! Prima di acquistare vi consiglio di testare la versione demo della classe che vi interessa, per poter avere conferma dell'utilità della app.


mercoledì 14 giugno 2017

Recensione " Questa (non) è matematica" di Editoriale Scienza

Molto interessante il volume Questa (non) è matematica di Anna Weltman per la casa editrice Editoriale Scienza, che finalmente ho avuto il tempo di consultare, ora che la scuola è terminata!
Un libro per giocare con matematica e geometria, divertendosi e disegnando: un vero e proprio album da disegno guidato alla scoperta di una matematica diversa. Consigliato a casa, per i bambini, ma anche per gli insegnanti che vogliono proporre un percorso diverso e interdisciplinare.


martedì 25 aprile 2017

Recensione "Vieni con noi", triennio di Tredieci


Ecco a voi la novità della casa editrice Tredieci per il triennio di scuola primaria: “Vieni con noi”, un testo che strizza l’occhio ai bambini in difficoltà perché presenta uno stile immediato, semplice e adatto a tutti.
Un esempio di questo è il libro lettura di classe prima che può essere richiesto tutto in stampato maiuscolo. I protagonisti sono bambini appartenenti a più nazionalità, per dare un’impronta multiculturale. Sempre nel metodo troviamo sempre pagine di ripasso e una bella sezione di arte e immagine e tecnologia (con belle pagine da ritagliare e incollare).
Il libro di letture, anche se non si opta per la versione in stampato maiuscolo, presenta ben 76 pagine di letture in maiuscolo; interessante l’attenzione agli esercizi di comprensione e scrittura già dalla classe prima.


lunedì 3 aprile 2017

Recensione delle novità adozionali Lisciani 2017

Come sempre recensisco con piacere le novità editoriali di una delle case editrici che più preferisco: Lisciani. La casa quest'anno fa uscire tre nuove serie di testi che coprono l'intero quinquennio e che hanno un approccio decisamente innovativo (competenze!).
In questa recensione ho ritenuto più comodo per voi elencarvi direttamente le novità e i punti che ho apprezzato maggiormente, piuttosto che soffermarmi su caratteristiche comuni a tanti testi che ci sono in commercio.


A scuola... insieme 1-2-3
La supervisione scientifica di Carlo Petracca (insegnante, docente universitario) garantisce un'attenzione particolare nei riguardi della didattica per competenze; sul tema troviamo tantissimi compiti di realtà, utilissimi per lavorare in gruppo su attività concrete. In tutti i testi troviamo verifiche degli apprendimenti a termine del capitolo e la sezione "dal semplice al complesso" con attività scritte a caratteri ad alta leggibilità, per facilitare tutti, anche i bambini con bisogni educativi speciali. In prima troviamo il libro del metodo (fonosillabico), il quaderno dei numeri (ma con esercizi di tutte le discipline) e del corsivo; in seconda e terza i quaderni diventano di grammatica e scrittura (interessante la sezione Invalsi e, in grammatica, il fatto che ogni argomento sia introdotto da un brano in cui identificare la parte del discorso incontrata). Il testo delle discipline e quello delle letture sono molto fruibili, in particolare, Letture di classe prima ha una bella settantina di pagine in stampato maiuscolo, non poco. Troviamo anche prove in stile Invalsi.
In regalo per la classe tre guide (con programmazione annuale, storia del metodo, schede didattiche, compiti di realtà), tre guide disciplinari, una guida specifica per DSA e BES, una guida per la formazione sulle competenze (che io ho recensito qui) e un gioco a quiz.


lunedì 20 marzo 2017

Recensione collana "Il mio pianeta" di Editoriale Scienza

Oggi vi presento una nuova interessantissima collana di Editoriale Scienza, Il mio pianeta, di argomento scientifico, ma che si presta a molti percorsi interdisciplinari, con collegamenti a quasi tutte le discipline scolastiche. Vi mostro i due volumi che ho avuto il piacere di visionare.




martedì 17 gennaio 2017

Recensione "Nuovo Traguardo Invalsi" di Tredieci


Come saprete, le prove Invalsi si avvicinano... per chi vuole lavorare in classe su testi specifici, consiglio la serie Nuovo Traguardo Invalsi: nella prima parte ci sono due prove guidate, cui segue una seconda parte con ben cinque simulazioni.
Come tutti i testi di questa casa editrice, piacevole la grafica, semplice e rigorosa.
Sono disponibili i testi di seconda e quinta, sia di italiano che i matematica, ad un prezzo direi contenuto. Gli altri testi sono in preparazione.


lunedì 16 gennaio 2017

Segnalazione risorsa gratuita Lisciani

Oggi vorrei segnalarvi una risorsa scaricabile gratuitamente dal sito della casa editrice Lisciani.
Seguendo questo link (clicca qui) potrete non solo scaricare e leggere un interessante fascicolo sulla didattica per competenze, ma anche seguire le attività del Centro di ricerca e formazione Lisciani, particolarmente attivo con corsi sulla didattica, con un'attenzione particolare al lavoro per competenze.


giovedì 1 dicembre 2016

Recensione "Capire i segnali sensoriali del tuo bambino" di Angie Voss

Oggi vi presento un testo molto interessante, "Capire i segnali sensoriali del tuo bambino. Una guida pratica per genitori, educatori e insegnanti".
Cosa sono i segnali sensoriali? Sono l'indizio che un input sensoriale che un bambino con un disturbo dello spettro autistico o un disturbo neurologico (ad esempio la disprassia o altri disturbi nella sfera sensoriale) può ricevere è per lui eccessivo. L'autrice, terapista occcupazionale negli Stati Uniti, ha lavorato per molti anni nel campo dello spettro autistico e della diversità sensoriale e ha maturato l'esperienza necessaria per fornire a educatori, insegnanti e genitori strategie e metodologie adeguate per affrontare queste situazioni.


mercoledì 23 novembre 2016

Recensione "Il piacere di apprendere" a cura di P. Meirieu edito da Lisciani.

Con piacere recensisco l'ultimo testo edito da Lisciani per la bellissima collana "Guide per lo sviluppo professionale degli insegnanti": si tratta di "Il piacere di apprendere", a cura di Philippe Meirieu con introduzione di Carlo Petracca.

Si tratta di un testo ricco di riflessioni sulla scuola in generale e sulla motivazione all'apprendimento in particolare. L'autore, Philippe Meirieu, è professore di Scienze dell'educazione all'Università di Lione 2 e pedagogista impegnato molto conosciuto in Francia.
Provo a raccontarvi uno spaccato di questo interessantissimo testo, soffermandomi sulle parti che mi hanno colpito di più.

A proposito di pregrafismo

Preparando l'open day della scuola primaria, con le colleghe ho riflettuto a proposito di pregrafismo: come strutturarlo, perché, quando e quanto.
Mi è venuto in mente, quindi, un laboratorio che avevo svolto all'università. Lo scopo era far comprendere agli insegnanti l'importanza del pregrafismo, non tanto come mera riproduzione di lettere e numeri (che alla lunga può stancare) ma come allenamento alla coordinazione visuo-motoria delle forme base della scrittura.

Le forme base della scrittura, infatti, anche se ad una prima occhiata non appaiono come le semplici lettere dell'alfabeto, ne sono i prerequisiti e allo stesso tempo diventano facilmente le lettere stesse, sia in stampatello maiuscolo che in corsivo.

Se volete approfondire, un capitolo del testo "L'inclusione dell'insegnante di sostegno nel gruppo classe. Riflettere ed innovare" (di Ottavia Albanese e Loredana Mercadante) è dedicato proprio a questo.
Seguendo le indicazioni dell'autrice del contributo ho utilizzato uno schema di base su cui lavorare con le forme grafiche; per dare una cornice di senso ho creato una brevissima storia guida in cui il tappeto volante di Aladino perde i suoi decori per colpa del genio distratto e deve essere decorato di nuovo.

domenica 13 novembre 2016

Progetti per il concorso docenti 2016

Finalmente posso dire conclusa l'esperienza dei concorsi per il personale docente a cui ho recentemente partecipato.

Mi fa piacere condividere con voi i due progetti che ho realizzato, visto che sono stati apprezzati. Le tracce venivano estratte, per cui la scelta dell'argomento è stata casuale.
Il primo, per il concorso di scuola primaria (posto comune) ha come argomento di prova l'inglese, in particolare "Who are you?", parlare di identità e diversità; classe seconda.
Il secondo, per il concorso di scuola primaria (posto di sostegno) ha come argomento di prova la matematica, in particolare "La moltiplicazione": classe seconda con la presenza di un bambino con grave disabilità intellettiva.

Potete cliccare sulle didascalie delle immagini per aprire l'anteprima.

Clicca qui.

Clicca qui.

sabato 10 settembre 2016

Recensione "La terra vista da qui" di Satoe Tone per Kite Edizioni

"Non è possibile vivere qui."

84 pinguini, 84 i paesi che hanno firmato per primi il Protocollo di Kyoto nel 1997: una metafora magica, come magiche sono le illustrazioni delicate ma al tempo stesso piene di significato.
Un albo destinato a grandi e piccoli, sul rispetto e la cura del nostro pianeta Terra.


Cosa fare quando non esiste più un luogo sicuro, sano, protetto, in cui vivere?
Perché ridurre il nostro pianeta così?

Recensione "Il mio quaderno delle competenze" ITA e MATE di Lisciani

Finalmente riesco a parlarvi della nuova collana di parascolastica di Lisciani.
Freschissima di stampa, presenta molte novità, sempre con la competenza che contraddistingue questa casa editrice.
Fascicoli da 4,90 euro l'uno e 96 pagine (più un utilissimo inserto per le prove INVALSI): io ho potuto visionare i primi tre volumetti di Italiano e Matematica; ve li racconto.
Perché "delle competenze"? Perché le classiche schede operative sono affiancate da compiti di realtà basati sui traguardi disciplinari.

Spesso mi chiedete l'indice dei libri, vi presento dunque i contenuti così come se li aveste davanti agli occhi.

Il mio quaderno delle competenze ITALIANO 1
Quindici pagine dedicate ai prerequisiti sono seguite da altre cinque sezioni: LE VOCALI, LE CONSONANTI, ORTOGRAFIA, MORFOLOGIA, LETTURA: COMPRENSIONE E PRODUZIONE. Al termine di ogni sezione troviamo più pagine dedicate alla verifica egli apprendimenti e una dedicata ai compiti di realtà.

mercoledì 3 agosto 2016

Recensione serie "Traguardo Competenze" di Tredieci

Ci ho messo un po', ma finalmente sono riuscita a recensire le nuove guide di Italiano e Matematica Traguardo Competenzedella casa editrice Tredieci. Proprio perché nuovissime, non ho ancora tutti i volumi, ma prometto che man mano inserirò le recensioni mancanti; per or a ecco la mia opinione su quelli che ho potuto consultare.

Punti di forza della serie
Innanzitutto, vi confido che ero in difficoltà per organizzare il lavoro della mia futura classe prima di scuola primaria... nella marea di materiali che ho a disposizione, non trovavo nulla di completo ed esaustivo. Ebbene, appena ho sfogliato i volumi di Italiano e Matematica di queste guide mi sono innamorata, vi dirò nel dettaglio il perché.
Intanto vi lascio qualche spunto di riflessione in riferimento ai punti di forza di queste guide:
- semplicità grafica (ricordate le guide Orizzonti? Sono state un classico per gli insegnanti di scuola primaria e ora sono fuori catalogo. Le guide Traguardo Competenza riprendono lo stile di Orizzonti, semplicità, pulizia, chiarezza espositiva. Attenzione: gli autori sono diversi, per cui le schede proposte sono una assoluta novità);
- inserti teorici e didattici (soprattutto nei volumi di italiano);
- programmazione chiara per traguardi di competenza e obiettivi di apprendimento, esplicitata in mappe di sintesi e schemi per facilitare l'organizzazione;
- rubriche di autovalutazione per gli alunni in fondo a ogni sezione (nei volumi di italiano);
- presenza di unità di apprendimento già strutturate;
- canzoni sugli argomenti di grammatica o di matematica allegate ad alcune classi;
- ultimo ma non meno importante il prezzo: tra i 18 e i 24 euro per volumi che vanno dalle 200 alle 300 pagine.

Vediamo ora nel dettaglio i volumi che ho visionato, classe per classe.

martedì 2 agosto 2016

Recensione "Unità di apprendimento per sviluppare competenze" di Lisciani

Ecco un nuovo volume della collana Guide per lo sviluppo professionale degli insegnanti della casa editrice Lisciani Group.
A cura del Centro Lisciani di Formazione e Ricerca, diretto da Carlo Petracca, queste guide sono garanzia di precisione, completezza e semplicità espositiva. A marzo avevo già recensito i primi volumi usciti (La costruzione del curricolo per competenze, Sviluppare competenze... ma come? e Valutare e certificare nella scuola), vi rimando alla recensione per ulteriori dettagli cliccando qui.

Ma veniamo a questo volumetto, praticamente fresco di stampa, che ho letto e apprezzato in poco tempo:
Unità di apprendimento per sviluppare competenze
a cura di Natalina Di Marco.

Si tratta di un volume di ben 150 pagine con un taglio estremamente pratico. Mi ha, infatti, riportato ai tempi dell'università, quando preparare unità di apprendimento, percorsi, progetti era all'ordine del giorno. Attenzione: non stiamo parlando di semplici lezioni o singole attività, ma di percorsi coerenti, con una chiara cornice torica di riferimento e una struttura articolata ma efficace.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...